Questa sezione risponde alla domanda del visitatore che cosa posso fare?” e illustra quanto è nel cantiere di “Andiamo in Peruferìa” che si può sostenere con il proprio contributo. Troverete nelle sotto-sezioni di questa pagina i micro-progetti che stiamo sviluppando, con approfondimenti relativi alle loro finalità, nonché alcune modalità per collaborare alla loro realizzazione.

Ogni micro-progetto, al di là della propria particolarità, nasce da tre capisaldi, derivanti dal senso del nostro viaggiare e sostare – ogni anno – tra le periferie di Lima (Perù):

1. La volontà di essere solo un segnola presenza di “Andiamo in Peruferìa” tra i più piccoli, tra gli emarginati, tra i dimenticati, tra i non desiderati, vuole essere un piccolo ritratto dello sguardo di Dio Padre che si posa su ogni persona desolata sussurrandole: «Tu sei veramente importante per me!».

2. La relazione come obiettivo primario: le dimensioni fondamentali che si vivono all’interno dei progetti sono l’incontro e la promozione umana. Attraverso il fare “con” e “per” gli altri, la nuova rete relazionale che si viene a creare per chi sta vivendo nella più completa solitudine è fonte di sostegno costante e di rinascita interiore. Per noi, è un’opportunità unica di toccare con mano sia la povertà che la ricchezza di ogni essere umano che vive in quei luoghi: infatti, quando riusciamo ad essere attenti ascoltatori, ne usciamo sempre trasformati.

3. La consapevolezza che ogni progetto sia solo parzialmente risolutivo: ci inseriamo nei territori peri-urbani di Lima, in zone di povertà anche estrema, operando nel rispetto e nella conoscenza delle complesse e delicate dinamiche locali. Pertanto, non pretendiamo fornire soluzioni definitive ai bisogni delle persone, bensì accompagnare e sostenere queste ultime nell’acquisire quelle risorse indispensabili (spirituali e possibilmente materiali) per migliorare – almeno in parte – la propria qualità di vita.